Pioggia di meteoriti in India. Danneggiate alcune case. Provenivano da un asteroide di 30 metri.

sabato 2 giugno 2012


Un team di scienziati provenienti da Mumbai partirà lunedì prossimo per Nagpur per investigare e studiare l'impatto, avvenuto lo scorso martedi 22 maggio 2012, della pioggia di un grosso meteorite nella regione di Katol che ha danneggiato alcune case, ha riferito un funzionario domenica scorsa.

Provvisoriamente chiamato "Vinoba Meteorite Shower 2012", il team cercherà di provare se un cratere si sia formato nella regione, coprendo una distanza di circa 200 chilometri quadrati, ha dichiarato Bharat Adur, capo dello Akash Ganga Centre for Astronomy (AGCA), a Thane.

"Il fenomeno delle palle di fuoco sparate dal cielo è stato accompagnato da suoni tipo una enorme esplosione, come è stato testimoniato da molti martedi sera intorno alle ore 5 p.m. (ora locale). La pioggia ha viaggiato in direzione est ed è stata la prima pioggia meteorica che è stata registrata nella regione di Vidarbha (Maharashtra)", ha riferito Adur alla IANS (Indo-Asian News Service).

Il team del GSI (Geological Survey of India), che ha già raccolto alcuni campioni, controllerà l'intera area anche nei prossimi due giorni, ha aggiunto.

Adur ha riferito che la pioggia di meteoriti è stata accompagnata da scosse telluriche che hanno misurato 2.1° della Scala Richter, ma non è chiaro se l'effetto cumulativo delle meteoriti precipitate abbia creato il terremoto o che fosse una coincidenza (la pioggia meteorica e il terremoto si sono verificati contemporaneamente).


Adur ha, inoltre, dichiarato che il Direttore Generale Aggiunto del GSI (Regione Centrale) Binok Kumar e tre altri scienziati hanno raccolto campioni di meteoriti di piccole dimensioni per studi scientifici e, ora, il team di Mumbai viaggierà sul posto per effettuare propri studi indipendenti.

"Essi hanno confermato che sono davvero pezzi di meteoriti e ciò si aggiunge alle sfide che avverranno dopo le loro analisi fisiche, chimiche e d'età che potrebbero essere determinate utilizzando metodi radioisotopici", ha affermato Adur.

Il Direttore del Dipartimento di Petrologia, G. Suresh, ha evidenziato da una verifica preliminare che i pezzi recuperati di colore nero facevano parte di una "meteorite di pietra" e sono ricchi di silicato con piccole quantità di ferro e nichel.

Uno dei campioni recuperati da Lakshmi Nagar nel Nagpur misura  9.5x9x9.5 cm. Il peso è di circa 700 grammi e si ritiene abbia causato un buco per terra di  8x7x10 cm.


Secondo Adur, i pezzi appartengono ad una massa enorme di circa 30 metri di diametro, che potrebbero essere caduti da un asteroide in viaggio e che è entrato nell'atmosfera terrestre.

"Il pezzo si è disintegrato subito dopo essere entrato nella nostra atmosfera e le meteoriti hanno colpito la superficie ad una velocità di oltre 17 chilometri al secondo. Se non si fosse disintegrato, gli effetti potevano essere disastrosi per parti del Nagpur e di altre zone", ha sottolineato Adur.

Ha spiegato che il meteorite che impattò a Lonar (distretto di Buldhana), circa 52.000 anni fa, aveva un diametro di circa 100 metri e creò un cratere che misura circa 4.000 metri di diametro e una profondità di circa 137 metri che è ormai famoso come il lago Lonar.

Nel passato, le pioggie importanti di altri meteoriti furono registrate in India e includono: 16 febbraio 1827 a Mhow nel Madhya Prades che colpì e ferì un uomo; 27 settembre 2003 a Mayurbhanj (Odisha) e 23 settembre 2008 a Hosur nel Tamil Nadu.


Traduzione a cura di Antonio De Comite

Fonte (clicca qui)

Fonte (clicca qui)

Fonte (clicca qui)

0 commenti:

Posta un commento