Falso l'UFO fotografato nell'Essex da un bambino di 11 anni.

domenica 3 giugno 2012



Troppo belle per essere vere. Immagini, sulla carta, eccezionali che mostrano un disco volante fotografato in pieno giorno da un bambino di 11 anni, tale Jack Brody, nell'Essex (UK).

Le prime notizie sono fuorisciute dal quotidiano britannico “The Sun” (clicca qui), notoriamente sensazionalistico e scandalistico, il giorno 31 maggio 2012. Da allora la foto ha fatto il giro del web e, anche in Italia, la notizia è stata divulgata passivamente e senza approfondimenti ulteriori da molti siti internet che si occupano di Ufologia.

Ma prima delle conclusioni, con analisi effettuate sull'immagine, facciamo un breve resoconto del caso.

Il ragazzino, assieme al papà Simon di 39 anni, si trovavano all'esterno della loro abitazione a Loughton, che si trova nelle vicinanze della foresta di Epping. All'improvviso, notano in movimento nel cielo uno strano oggetto di forma discoidale, di colore argenteo e che scintillava al contatto coi raggi del Sole. Hanno la prontezza di prendere la loro macchina fotografica e “click”. Lo scatto del secolo sembrava esser stato fatto. Addirittura, secondo le cronache, avrebbero contattato la Polizia locale, la quale avrebbe sminuito il caso ipotizzando la presenza di un pallone sonda.

Oltre al piccolo di 11 anni e il padre, anche la madre Karen di 41 anni e altri due bambini di nove e quattro anni hanno confermato la presenza del presunto UFO, che - secondo loro - emanava uno strano ronzio.


Peccato che i genitori, probabilmente a caccia di notorietà, hanno dimenticato che tutti i ricercatori che si occupano in modo serio della tematica ufologica sono in possesso di semplici software per, eventualmente, scoprire delle manipolazioni.

Ma prima di arrivare a ciò, possiamo dire che la forma dell'UFO fotografato è identica a delle lampade di lampioni di strada che, guarda caso, sono presenti nell'Essex, come riportato in un articolo del “Saffron Walden Reporter 24” del giorno 21 giugno del 2011 (clicca qui).

Se si nota bene la forma e la caratteristica della lampada sulla destra (delle due) del lampione, vi accorgerete della forma identica.

Ma questo è solo un indizio, servono le analisi delle fotografie. Basandosi su una foto ad alta risoluzione pubblicata il giorno 31 maggio del 2012 da un utente che partecipa al forum di “abovetopsecret” e che è stata prelevata da un giornale londinese che, tra i tanti, hanno enfatizzato il caso, utilizzo il software “Jpegsnoop” ed ecco la prima sorpresa.


Le conclusioni dimostrano che l'immagine è stata modificata al “Photoshop”, quindi c'è una manomissione sostanziale. Ma, può essere che la manipolazione sia stata fatta, magari, per rendere più nitida e “pulita” l'immagine stessa.

E' sicuramente così, peccato però che la “pulizia” è stata effettuata per “cancellare” i pali della luce del lampione stesso.


Utilizzando il software “Photoshop”, inserisco l'immagine ad alta risoluzione e utilizzo nella casella “Filtri” la funzione “Regolazione - Equalizza”. Ebbene, focalizzate l'immagine al centro. Si nota una sorta di croce. Un particolare impercettibile, ma pur sempre presente.

Si evince maggiormente la “croce” se evidenziamo di rosso il particolare rimosso con Photoshop da queste persone, che cercavano di ingannare in molti, ma questa volta si sono sbagliati.


Quindi cosa possiamo concludere con l'UFO dell'Essex? Semplicemente “case closed”. Si tratta di una lampada di un lampione di strada. Tutto qui.


Articolo di Antonio De Comite

0 commenti:

Posta un commento