Vita marziana scoperta in un meteorite

mercoledì 16 maggio 2012



Nel mese di luglio 2011, un raro meteorite proveniente da Marte cadde nei deserti del Marocco e fu recuperato, qualche mese dopo nell'ottobre del 2011 in un luogo vicino il villaggio di Tissint. Il cosidetto “meteorite Tissint” è stato fatto balzare fuori la superficie di Marte da un impatto di una cometa o di un asteroide diversi milioni di anni fa.

Un pezzo di questo raro meteorite è stato esaminato da un team di scienziati del Buckingham Centre for Astrobiology e della Cardiff University guidati Jamie Wallis e dal Professore Chandra Wickramasinghe, Direttore del BCAB. Il team ha completato uno studio preliminare e ha riportato la scoperta di segni di vita nel meteorite in questione su “Journal of Cosmology”.

Globi sferici ricchi di carbonio e ossigeno sono stati scoperti all'interno del meteorite incorporato nella matrice rocciosa. Nessuna ragionevole spiegazione è disponibile per tali strutture, a meno che non siano stati prodotti dalla vita. Jamie Wallis, uno studente di dottorato, che ha effettuato il lavoro di laboratorio ha dichiarato: “altri studi per confermare la nostra idea sono a buon punto e tutte le indicazioni portano a ritenere che le strutture che abbiamo scoperto sono la prova di vita su Marte. Le sfere sono probabilmente i resti di gusci di polisaccaridi che circondano le cellule tipo alghe”.


La ricerca di vita su Marte negli ultimi quattro decenni ha avuto una registro a varie tinte. I risultati degli esperimenti condotti dai Landers Viking della NASA nell'anno 1976, sotto la guida del Professore Gil Levin, furono considerati per lungo tempo come non decisivi o negativi, ma una recente rivalutazione ha portato alla conclusione che i risultati del Viking possono solo essere interpretati come prova per la vita. Nell'anno 1996 il meteorite marziano denominato ALH84001 si presentò con immagini che furono interpretate come segni di vita, ma in seguito ciò fu contestato in quanto inconcludente.

I nuovi risultati sul “meteorite Tissint” potrebbero fornire una ulteriore prova convincente per la vita su Marte, in ogni caso nel periodo in cui il meteorite fu fatto saltare fuori dal pianeta milioni di anni fa.


Traduzione a cura di Antonio De Comite

Fonte n°1 (clicca qui)

Fonte n°2 (clicca qui)

0 commenti:

Posta un commento