Un UFO fa precipitare un Boeing 737 in Pakistan?

venerdì 27 aprile 2012


La notizia non è ancora ufficiale e chissà se lo sarà mai. Girano voci (non confermate) che l'incidente aereo accaduto il 20 aprile 2012 e che coinvolse il volo inaugurale di un Boeing 737 della compagnia aerea Bhoja Airline, con la morte di 127 persone a bordo vicino la città di Islamabad, sarebbe stato causato da un UFO (Unidentified Flying Object).

Tutto prende vita da un servizio mandato in onda - qualche ora dopo la tragedia - da una emittente televisiva Russa (1TV, clicca qui). Secondo ciò che sarebbe stato dichiarato dal giornalista in studio, l'incidente sarebbe stato causato da un UFO, apparso nei pressi del velivolo qualche minuto prima dell'incidente. Inoltre, i controllori del traffico aereo avrebbero ricevuto una chiamata del pilota del Boeing 737, che avrebbe dichiarato di aver visto, in prossimità del velivolo, un UFO di forma triangolare. L'aereo, in quel momento, era in fase di atterraggio all'aeroporto di Islamabad.

Gli ufficiali pakistani avevano attribuito, inizialmente, la causa ad una combinazione di fattori che andavano dalle pessime condizioni meteo, all'errore del pilota fino alle attrezzature non proprio moderne. I testimoni oculari hanno dichiarato di aver visto l'aereo avvolto in una palla di fuoco, come se fosse esploso in volo, ad una quota troppo bassa e che viaggiava molto velocemente.

Fin qui le notizie apparse su vari siti come Gathe, Daily Mail, Daily Bhaskar, Zee News. E' davvero reale l'informazione data dal telegiornale dell'emittente televisiva "1TV"? Sinceramente non lo sappiamo, fino a quando qualcuno non traduca (quanto meno) in lingua inglese il servizio televisivo andato in onda il lingua russa. Fino a quel momento - anche se gli UFO sono un pericolo per la sicurezza aerea - il caso rimane avvolto da molte ombre, ed il discorso UFO (per questo incidente) resta pura speculazione, fino a quando queste presunte voci portano ad un rapporto ufficiale. Fino a quel momento rimangono chiacchiere.

Articolo scritto da Antonio De Comite

0 commenti:

Posta un commento