A giorni riprendiamo il vascello a navigare...

martedì 17 gennaio 2012

La riflessione di qualche giorno fa, incentrata sulle poche visite (dovuta sicuramente alla poca "pubblicità" che il sistema "blogspot" è in grado di effettuare sul motore di ricerca "Google", rispetto al vecchio sito che permetteva indicizzazioni molto più ampie e dovuta all'impostazione che abbiamo data sul blog fino ad ora per quanto riguarda gli aggiornamenti), ma anche sul fatto della poca presenza attiva in convegni di settore (dovuta probabilmente proprio sulla nostra originaria vocazione di "reporters" ufologici, che è ben diversa da essere specializzati in "teoristi" ufologici"), ci impone di cambiare "strategie" sulla informazione su questo portale.

Premesso che la collaborazione con associazioni storiche e rodate come il CUN continuerà per molto tempo (e chi dall'esterno pensa il contrario ha fatto male "i conti con l'oste"), visto il forte legame d'amicizia che ci lega con molti esponenti di citata associazione come Vladimiro Bibolotti, Roberto Pinotti, Mauro Panzera, Paolo Bergia, Alfredo Lissoni (tanto per citarne qualcuno), il cambiamento verterà su alcune cose:

1) Da una notizia che, secondo noi, può essere di interesse generale impronteremo un approfondimento e forniremo delle ipotesi o delle riflessioni in merito. In questo senso non più una riproposizione di una notizia, che può essere tranquillamente ripresa da altri siti e blog, ma un approfondimento di tale notizia con un nostro personale intervento.

2) Essere più propositivi in termini di presenza all'esterno. In che modo? Cercare di coinvolgere istituzioni di vario tipo in modo che il Centro Ufologico Ionico abbia più visibilità attiva anche per quella gente che non è abituata all'internetizzazione. E dopo quella dovuta riflessione di qualche giorno fa qualche riscontro in merito lo abbiamo avuto. Vi daremo notizia non appena verrà concretizzato il tutto. E questo evento dovrebbe avvenire nella provincia di Taranto. Incrociamo le dita.

3) Essere più presenti, se possibile, su vari social networks e forum sulla tematica UFO (e non solo). Questo per permettere al Centro Ufologico Ionico di ampliare la sua visibilità ancora di più nel web.

4) Mentre qualcuno temeva un "cambiamento di rotta" nel nostro pensiero ufologico, noi restiamo e resteremo con i piedi ben saldi per terra. Razionali con ipotesi anche estreme, ma senza però mai ospitare rettiliani, conigli scuoiati fatti credere extraterrestri o biechi complotti. Potete star tranquilli che non succederà mai.

A giorni riprenderemo il vascello e ricominceremo a navigare in mari immensi, alla ricerca di quella verità ignota che riguarda il mistero della vita nell'Universo. E il comandante, dopo un breve periodo di scoramento, assieme ai suoi fidi componenti della ciurma, ricomincerà l'esplorazione.

E tutto grazie a voi, pochi ma buoni, che ci avete spronati grazie ai vostri commenti, alle vostre email che racchiudevano consigli e costruttive critiche e alle vostre telefonate (perdonateci se non abbiamo risposto, ma eravamo intenti e lo saremo ancora ad organizzare al meglio la riorganizzazione del nostro gruppo e che sarà proposta nella giornata di sabato prossimo a tutti i componenti).

Ci riprenderemo presto.

Antonio De Comite e tutto il Centro Ufologico Ionico

10 commenti:

Anonimo ha detto...

MITICI
WELCOME BACK AGAIN!
senza ripensamenti però =)!! dovete tirare dritti e stop! per almeno un anno senza guardare ai risultati...quelli verranno da sè! altrimenti sarete assaliti dall ansia da prestazione ^^

Alexej ha detto...

Siamo tutti con voi! Nel bene, nel male e nel mezzo, finchè voi ci sarete, noi ci saremo ^^

Impaziente di leggervi ancora!!!

Alexej

ATTILIO CONSOLANTE ha detto...

CORAGGIO, CARO AMICO, NAVIGARE NECESSE EST ET MULTI TRANSIBUNT ED AUGEBITUR SCIENTIA (F.BACONE) TI SEGUIAMO ANCHE SILENZIOSAMENTE ATTILIO CONSOLANTE CUN SICILIA CATANIA

Anonimo ha detto...

Come un vascello da guerra dritti alla meta, senza troppo curarsi dell'immensità che ci sovrasta, e delle avversità che se numerose valorizzano il nostro coraggio. A domani

Anonimo ha detto...

Adottate per il vostro sito il motto dello Special Air Service britannico: Who Dares Wins- Chi Osa Vince.Siete ancora all'inizio del percorso per abbattervi alle prime difficoltà.La perseveranza e la serietà nel vostro impegno di divulgazione prima o poi porteranno i loro frutti.Dovete soltanto pazientare. Andrew

Franco ha detto...

io google o no vi leggo sempre :-)
Franco

Anonimo ha detto...

come vedi google o no ci sono :-)

Anonimo ha detto...

Coraggio! Anche io ci sono.
Non vedo l'ora di leggervi ancora

Simone Grassi ha detto...

Non finisce il giorno se non sui vostri post. Qualità informativa e serietà eccellenti. Non fermatevi!

Anonimo ha detto...

Ragazzi continuate perchè fate un buon lavoro e mi fa piacere l'apertura a "ipotesi estreme" seppur con giudizio e correttezza, è nel mistero che si celano le risposte, è nelle "anomalie" fisiche che si dovrebbe approfondire per fare dei grandi passi avanti, senza ignorarle a priori. Purtroppo è anche fisiologico che l'attenzione salga e scenda, a parte i piu interessati e sicuramente è importante anche poter dare un'aggiornamento più frequente e non vedo nulla di male nell'usare possibilmente anche lavoro messo in rete da altri, è una rete appunto.. (Riccardo)

Posta un commento