Un UFO causò il terremoto di San Juan del 1977?

mercoledì 23 novembre 2011

Il romanzo di fantascienza, "la Guerra dei Mondi", scritto da Herbert George Wells e pubblicato per la prima volta nel 1898, descrive un invasione marziana sulla Terra e più volte adattata per il grande schermo, l'ultima realizzata nel 2005, diretta da Steven Spielberg e come protagonista della pellicola Tom Cruise.

Secondo un esperto argentino di UFO ed extraterrestri, Moisés Linconao, "qualcosa di simile al film avvenne nella provincia di San Juan" e riferì al quotidiano argentino 'Cronica' che "il sisma verificatosi il 23 novembre 1977, nella località di Caucete, fu originato da un'astronave extraterrestre che tentava di entrare o salire da un tunnel sotterraneo. Da sempre, gli UFO si nascondono all'interno della terra e viaggiano nello stesso modo come in una metropolitana, ma molto più profonda".

"Questa teoria divenne forte nel mondo scientifico e ancora, a tutt'oggi, nessuno può confutare questo concetto".

"Nell'istante del risalire, un'astronave colpì qualcosa, non sappiamo se un altro 'disco' (ndr inteso come piatto o disco volante) o sulla roccia per poter creare un foro. Ciò causò uno spostamento di masse tettoniche che diedero origine al terremoto. Prima dell'episodio, molte persone videro nel cielo luci colorate e fulmini sopra la zona interessata e assicurarono che videro salire e volare fuori cose strane quando il terremoto terminò".

Laura Belén, esperta e studiosa di questi temi assieme a Moisés, riferisce che "gli UFO si allontanarono verso il nord dell'Argentina per trovare l'entrata di un tunnel intraterrestre".

Essi hanno, inoltre, affermato al quotidiano sopracitato che "ci sono molte grotte nascoste al largo di tutto il territorio nazionale, grazie a superfici montagnose che facilitano l'occultamento delle entrate".

"Sebbene si ignori il posto esatto dove si trovino, possiamo assicurare che lo sfortunato evento provocò un disgelo, il quale permise all'acqua di infiltrarsi attraverso questi passaggi, e causando il collasso della città di Tama".

"Questo comprova che i dischi volanti non solo attraversano lo Spazio, ma hanno anche sviluppato mezzi in grado di viaggiare sopra gli oceani e sono chiamati USO's (Unidentified Submerged Objects). Quindi possiamo dire che siamo circondati non solo da oggetti che guardiamo dall'alto, ma che osserviamo anche da dentro la Terra e sotto l'acqua".

Fonte


Traduzione a cura di Antonio De Comite

Nota aggiuntiva: per onor di cronaca, il terremoto di San Juan del 23 novembre 1977 causò centinaia di vittime, tra cui 65 sepolte vive e 209 persone ferite in modo grave. Ora, collegare questo terremoto all'interazione di UFO in zona è altamente forzato ed azzardato. Che ci siano dei collegamenti tra fenomeni sconosciuti, magari di origine più terrena che esoterrena, e movimenti tellurici di varia intensità è un fatto assodato, basti pensare alle cosiddette "luci sismiche". Ma, quando si parla che sia stato un disco volante sotterraneo il discorso è da prendere con le dovute cautele del caso. Nessuno mette in dubbio che in rari casi, oggetti volanti non identificati abbiamo prodotto dei "danni", ma in questo caso gli ufologi intervistati dal quotidiano argentino "Cronica" hanno solo "parlato" ma non mostrato prove incontrovertibili di ciò. Che dire, il caso UFO di cui abbiamo parlato sopra rimane aperto, ma come percentuale (tra causa ed effetto) lo releghiamo ad un numero bassissimo di probabilità, se non nulle.

0 commenti:

Posta un commento